LA TERZA STORIA DI ALBATRAMONTO

  c’era una volta una ragazza  che come sapete aveva scoperto di essere una fata e una principessa con dei poteri magici e…la sua terza storia inizia così:

  <<Aaaaaaaaaaah non lo so come ha fatto  quella piccola a sfuggirmi dalle mani! c’ero quasi… c’ero di nuovo… c’ero di nuovo… e cos’altro è successo?>>

<<Ma non è stata colpa nostra, regina!>> dissero le streghette alla loro strega regina.

<<…E va bene stavolta la sistemo io! Devo fare tutto da sola ho capito>>.

Intanto nel paese delle fate era l’anniversario di Albatramonto e tutti rivolgevano gli auguri alla principessa. Ma insieme a tante amiche fate, travestita  da regina dei fiori, si presentò a casa sua la cattiva regina delle streghe.

<<Albatramonto, mio piccolo tesoro, ti ho portato degli occhiali magici basta che li indossi…>> e faceva le risatine fra una parola e l’altra <<e li lasci là… Vedrai che sorpresa meravigliosa, eheh eh!>>.

Albatramonto li indossò e subito diventò cieca e non se li riusciva a levare. La fata Stella, che era proprio dietro di lei,  aveva visto tutto e corse a chiamare le altre fate e i folletti del paese. Intanto la strega progettava di rendere Albatramonto sua schiava. La principessa cercava con un po’ di furbizia di convincere la strega a liberarla dagli occhiali magici e disse:

<<Io vorrei obbedirti davvero, ma come faccio se non vedo niente? Non posso fare niente!>>. 

<<Sei furba, eh? Ma non ci casco, gli occhiali non te li tolgo!>> Più veloce della luce, la fata Stella era andata  dal re e dalla regina, i genitori di Albatramonto  gridando :

<<So chi l’ha rapita, è stata la regina delle streghe!>>

<<Presto guidaci da lei>> dissero loro e ordinarono a tutti i soldati di prepararsi a combattere. E così la fata e volò lasciando dietro di lei un arcobaleno lunghissimo e mentre volava  dalle altre fate capì: dovevano toglierle gli occhiali. Stella aveva chiamato le altre fate per farsi aiutare a togliere gli occhiali alla principessa ma la strega si mise a ridere:

<<Non ci riuscirete mai, nessuna mano puo toglierli, sono stregati, ah ah ah>>

<<Tutto è possibile nel paese della magia, e poi non sarà una mano a toglierli:si toglieranno da soli con la magia!>>

Le fate si misero tutte insieme a fare dei gesti magici e gli occhiali si tolsero da soli.

<<Aaaaaaaaaaaaaah>> gridò la strega.

<<E adesso tu morirai, forza Albatramonto, tocca a te! >>

La principessa fece un cerchio nell’aria e fece apparire  un’arcobaleno di luce.

 <<Non sopporto gli arcobaleni! >> gridò la strega.

<<Allora mettiti questi occhiali>> disse Albatramonto mettendole gli occhiali stregati sugli occhi. La strega non vide più niente, non riuscì più a muoversi e piano piano scomparve nella luce dell’arcobaleno.  Albatramonto, la fata Stella, il padre e la madre della principessa si abbracciarono e ripresero a vivere x sempre felici e contenti.

Giulia 11 anni ottobre 2008