FATINA BLU STREGA

Un giorno Valeria, la Fatina Rosa, voleva  diventare regina delle fate  e disse:

“Io vado dalle mie amichette nel bocco tregato pecchè mi hanno plomesso che mi faranno diventale regina”

Fatina Blu le gridò:

“CHE SEI PAZZA? Quelle sono streghette non sono amiche! Ti invitano sempre con una scusa perché ti vogliono mettere in un bel pentolone, e tu non devi andare da loro.”

e subito chiuse con una magia la porta per non farla uscire. Valeria tirava e tirava, spingeva e spingeva ma la porta non si apriva. Allora si mise a piangere:

“NON SI FA QUETTO ALLE SORELLINE!!! UAAAAAAAA, sei tu una tlegaaaaa”

   In quel momento arrivò il solito pupazzo serpente tutto spaventato dalle grida.

“FATINAAAA, PERCHE’ GRIDI? Che succede? C’è qualche mostro che ti fa spaventare?”

“ E’ Patina Blu!”

“Cosa???? FATINA BLU E’ DIVENTATA UN MOSTROO?” gridò serpente tremando e si abbracciò a Valeria che gli piangeva sulla testa come una fontanella.

“Dobbiamo scappare, fatina, prima che il mostro ci mangi! E anche prima che questa fontana allaghi tutta la casa.”

Allora Fatina Rosa rispose:

“Ma che hai capito? Patina Blu non è un mottro! Mi fa piangere pecchè non mi vuole fare andare dalle mie amichette  del bocco tregato!”

Serpente si tranquillizzò e smise di tremare. Poi ci pensò e chiese:

“ Ma se non è un mostro, perché Fatina Blu ti fa piangere?”

“Pecchè lei è una  trega! E mi fa sempre piangereee”

“AAAAH,  FATINA BLU è UNA STREGA!” Gridò Serpente. Passò da sotto alla porta e scappò via  dalle altre fatine del Lago Colorato.

“Ragazze, Fatina Blu è diventata una strega!” gridò serpente. Roberta, la fatina Rossa sempre scherzosa e allegra, si mise a ridere e disse:

“Ah ah ah, che bellissima barzelletta… Molto da ridere!”

Invece Fatina Arancione si strappò i capelli e disse:”Non c’è niente da ridere, è terribile” Poi vide che si era strappata i suoi cari preziosi capelli e svenne. Fatina Verde la risvegliò. Lei diceva sempre “E’ terribile, è terribile” e Fatina Verde le disse: Dài, vedrai che riusciremo ad aiutare la nostra cara Fatina Blu a tornare come prima”. Ma  la Fatina Arancione,rispose:”Ma io non sto pensando a Fatina Blu, sto pensando che mi sono strappata i miei capelli tesorucci belli”. Alla fine decisero di andare a vedere come stava Fatina Blu e se era diventata davvero una strega. Fatina Verde era la più coraggiosa e andava un passo avanti e mezzo passo indietro. Arrivarono e trovarono Fatina Blu bella e spaparanzata a godersi il fresco, ed era sempre la solita fatina, non era per niente una strega o un fantasma. Fatina Verde si arrabbiò moltissimo con Serpente mentre invece Roberta, la Fatina Rossa, rideva come una pazza proprio in faccia a Fatina Blu. “Che succede?” disse Fatina Blu, “perché siete venute zitte zitte e di nascosto a spiarmi?” Allora le amiche si scusarono tanto. Anche Fatina Blu si mise a ridere e andò a prendere la sua sorellina Valeria che aveva combinato tutto questo macello insieme a Serpente.Poi fecero una festa da ballo con le musiche del film Higt school musical.

Poi Fatina Blu si avvicinò a Fatina Rosa e chiese:”Allora sono una fata o sono una strega?” Fatina Rosa l’abbracciò e disse:

“Sei una fata, sei la mia fata preferita”.